Logo

Rapporto successivo all'ottavo simposio «The Building Experts»

8. Fachtagung „Der Bausachverständige“All'8° simposio «Der Bausachverständige» i temi dell'amianto e del radon erano al centro dell'attenzione. L'amianto continua ad essere uno degli inquinanti edilizi più importanti presenti negli edifici esistenti. Il radon è un gas nobile radioattivo presente in natura, prodotto nel suolo dal decadimento dell'uranio. Quando circola nel terreno, il gas può penetrare negli edifici e quindi portare ad una maggiore esposizione degli abitanti alle radiazioni. Per questo motivo è particolarmente importante che gli esperti di edilizia siano sempre aggiornati su questo argomento.

Come laboratorio di analisi dell'amianto, abbiamo naturalmente fornito informazioni e discusso il tema dell'amianto presso il nostro stand al simposio.

Abbiamo anche ascoltato le presentazioni del simposio per tenersi aggiornati sull'attuale discorso sull'amianto. Di seguito sono riportate alcune impressioni e riflessioni sui contributi alla conferenza:

Amianto nel patrimonio edilizio

Andrea Bonner della BG BAU, che attualmente ha sede presso il Ministero Federale del Lavoro e degli Affari Sociali, ha spiegato nella sua conferenza i pericoli che l'amianto può rappresentare durante i lavori sugli edifici esistenti. I materiali contenenti amianto si nascondono negli edifici in molti luoghi: Si inizia con la protezione termica e l'isolamento termico, per i quali è stato utilizzato il pannello di amianto, per proseguire con i rivestimenti per pavimenti contenenti amianto e i loro adesivi fino a prodotti a base di amianto nascosti, come gli adesivi e gli stucchi per piastrelle.

Il problema è che i lavori sui prodotti contenenti amianto sono vietati. Un'eccezione è il cosiddetto lavoro ASI.

L'agente dell'Agenzia per la Sicurezza e la Salute sul Lavoro: Demolizione, riparazione e ristrutturazione

L'abbreviazione ASI sta per Demolition, Repair and Refurbishment.:

  • Demolizione: rimozione completa dei materiali contenenti amianto in tutte le zone. Se nel composito sono presenti più materiali, come i pannelli Floor-Flex e l'adesivo bituminoso nero, tutti i materiali devono essere completamente rimossi.
  • Manutenzione: manutenzione funzionale di un edificio. Sono possibili anche attività su materiali contenenti amianto. Se è necessaria la rimozione superficiale di materiali contenenti amianto, devono essere utilizzati processi riconosciuti a basse emissioni.
  • Risanamento: la lunga separazione spaziale o il rivestimento di prodotti a base di amianto debolmente legati non è più ammissibile. Secondo la giurisprudenza attuale, il divieto di sovrapposizione si applica anche in questo caso.

Regolamenti e norme sull'amianto

Per quanto riguarda le norme e i regolamenti, si è fatto nuovamente riferimento al dialogo nazionale sull'amianto in corso. Entro l'inizio del 2020 deve essere presentato un progetto di legge per la nuova versione dell'ordinanza sulle sostanze pericolose. Anche il TRGS 519 sarà rivisto. In futuro sarà introdotta una matrice del rischio di esposizione. Il termine ultimo per la presentazione delle proposte è stato fissato a settembre 2019. Sarà ristampata anche la direttiva VDI 6202 Parte 3, Impianti strutturali e tecnici inquinati - amianto (stampa verde: ottobre 2019).

Amianto e rilevazione analitica

Jürgen Göske del Zentrum für Werkstoffanalytik Lauf ha dimostrato le possibilità e i limiti dell'analisi dei minerali di amianto al simposio «Der Bausachverständige». L'amianto e le fibre minerali artificiali sono fibrose. Le fibre sono strutture lineari sottili e generalmente flessibili in relazione alla loro lunghezza. In analitica, il rapporto lunghezza/diametro è solitamente compreso tra 10:1 e 3:1.

Distinguere le fibre minerali artificiali dall'amianto

Le fibre minerali artificiali, note anche come lana di vetro o fibre di vetro, non mostrano solo una forma tondeggiante e bordi paralleli, ma anche una mancanza di scissione. Una delle loro caratteristiche sono le perle di fusione che hanno origine dal processo di produzione. Questo e la loro chimica variabile li rendono facilmente distinguibili dall'amianto.

Auditorium bei der 8. Fachtagung „Der Bausachverständige“

Che cos'è l'amianto?

L'amianto non è un nome minerale, ma un nome tecnico per un gruppo di sei diversi minerali. Il nome deriva dal greco «amianto» per «imperitura». Questi sei minerali sono stati spesso utilizzati per le loro proprietà tecnicamente utili. Soprattutto amianto bianco, il minerale serpentino Chrysotil. Questo è anche l'unico amianto veramente utilizzabile sul web. Gli altri 5 amianto appartengono al gruppo minerale Anfibolo. Di questi, l'amosite (amianto bruno) e la crocidolite (amianto blu) sono l'amianto tecnicamente utilizzato. La tremolite, l'antofillite e l'actinolite si trovano raramente nei prodotti tecnici.

Amianto e analisi di laboratorio

Al simposio "Der Bausachverständige" sono stati menzionati come moderni metodi di laboratorio la microscopia elettronica a scansione con analisi a dispersione di energia (SEM / EDX) e la diffrattometria a raggi X (XRD), spesso propagata dal docente. Sì, l'XRD può identificare in modo affidabile le singole fasi minerali. Purtroppo, purtroppo, non abbiamo appreso nulla sui limiti di rilevazione nella lezione. Supponiamo che, soprattutto nelle aree in cui REM/EDX è davvero incerto sulla vera natura di una fibra osservata, perché ci sono semplicemente troppo poche fibre sul campione, anche l'XRD non troverà nulla.

Es gibt gute präparative Techniken, die Asbestfasern von der Matrix separieren und anreichern können, wenn die Gehalte zu klein sind oder die Matrix zu sehr stört. Auch wenn es sicher Fälle gibt, wo die deutlich teureren XRD-Analyse helfen könnte, würde vermutlich niemand die Kosten tragen wollen. Außerdem dürfen die gesuchten Asbestfasern weder zu klein noch in zu geringer Zahl in der Probe vorhanden sein.

Fazit

Die Fachtagung „Der Bausachverständige“ war für uns eine spannende Veranstaltung mit informativen Fachbeiträgen – auch zum Thema Radon (worüber unsere Mitarbeiter Dr. Gunnar Ries in seinem scilogs.spektrum.de-Blogeintrag ausführlich berichtet). Neben den Vorträgen haben uns auch die zahlreichen interessanten Kontakte und Gespräche erfreut, die sich an unserem Stand ergeben haben. Danke an alle, die bei uns vorbeigeschaut haben.  

';