Casa > Contatto e Servizio > Contributi specialistici > Contributi specialistici

 

Questo piccolo articolo è stato alla base di due pubblicazioni sulla rivista GIT Laboratory Journal 11/2012 e sul Mitteilungen des Berufsverband Deutscher Geoscientists, BDG, 120, numero 01/13, nonché la base di un articolo di Wikipedia, attualmente riveduto, intitolato Asbestos in Asfalto road rivestimenti.

 

Scarica l'articolo come file PDF:amianto in asfalt-fachartikel-crb-analyse-gmbh.pdf

 

Amianto nei rivestimenti stradali

Amianto nei rivestimenti stradali

Introduzione

A causa degli effetti nocivi delle fibre di amianto, l'uso dell'amianto in Germania è stato gradualmente limitato dal 1979, fino al 1993 un divieto generale di produzione e immissione sul mercato di amianto conformemente al divieto di sostanze chimiche Il regolamento è entrato in vigore.
Ancora oggi, l'amianto si trova in molti solidi (cemento amianto) e debolmente legati (amianto iniezione, pannelli leggeri, stuoie, cartone,...) I materiali da costruzione e i prodotti chimici per l'edilizia (rivestimenti per pavimenti, sigillanti, adesivi,...) e le rigide norme di protezione si applicano nella manipolazione di questi materiali.


 

Amianto nei rivestimenti stradali (asfalto) - Problematico

Un problema che è noto da molto tempo e non è stato preso in considerazione nel pubblico e la legislazione è rivestimenti stradali (asfalto).
Questi sono costituiti da una miscela di legante bituminoso e trucioli di rocce naturali. In particolare, le rocce alcaline e magmatiche come il basalto, il diabas o il gabbro sono spesso utilizzate per il rivestimento altamente stressato.
Queste rocce possono contenere proporzioni naturali di minerali di amianto provenienti dalla famiglia degli anfiboli come actinolite, tremolite, antofillite o amosite (grunerite). Il crisotilamianto è stato occasionalmente aggiunto all'asfalto per tratti stradali particolarmente stressati come gli incroci.
Quando la fresatura a freddo delle aree di traffico, il ritrattamento (riciclaggio) dell'asfalto e il riciclaggio nella costruzione di strade, le fibre di amianto possono essere rilasciate a causa di sollecitazioni meccaniche e comportano rischi per la salute dei lavoratori, dei residenti e degli utenti della strada.


 

Legale

La nuova versione dell'Ordinanza sui materiali pericolosi del 2004 ha modificato la situazione giuridica relativa all'immissione sul mercato di materie prime minerali e all'esposizione ad attività con tali materiali. TRGS 954 è stato sostituito nel 2007 da TRGS 517 (rivisto nel 2009). Le principali modifiche sono:

  • il divieto generale di esposizione è stato revocato
  • Per le attività che coinvolgono sostanze e preparati minerali contenenti amianto grezzie prodotti da essi derivati, non è più richiesta una deroga, ma solo la notifica all'Autorità
  • Il riutilizzo... i materiali contenenti amianto sono consentiti. Prima di ciò, avrebbe dovuto essere effettuato uno smaltimento professionale del materiale di fresatura stradale contenente amianto .
  • Il termine «fibre di amianto libere» nelle materie prime minerali, che avevano spesso portato a malintesi nel determinare il tenore di massa, è stato sostituito da «amianto».

Di solito non la formazione di fibre lunghe e lanose di varietà di minerali di amianto tecnicamente utilizzate. Piuttosto, sono forme stantie a prismatiche di questi minerali. Rilasciano solo frammenti e particelle fibrose dovute a sollecitazioni meccaniche (ad es. fresatura), che vengono < 3 µm, L: D > valutate come fibre alveolari secondo i criteri dell'OMS: L > 5 µm, D 3:1. Questo è preso in considerazione nel TRGS 517. Dice: «Le fibre di amianto sono quelle fibre che, secondo la loro composizione, appartengono ai 6 minerali di amianto. È irrilevante se una fibra di amianto sia stata rilasciata da una presenza fibrosa o non fibrosa di un minerale di amianto...

« Secondo l'appendice 1 del TRGS, i seguenti tipi di roccia dovrebbero essere considerati potenzialmente contenenti amianto:

  • Ultrabasite/peridotiti (ad esempio dunite, lherzolite, harzburgite)
  • Effusiva di base (ad esempio basalto, spilite, basanite, tefrite, fonolite)
  • Intrusiva (ad esempio gabbro, norite, diabas)
  • Rocce metamorfe e metasomaticamente sovraimpresse (ad esempio depositi di conversazione metasomatica, ardesia verde, clorite e ardesia anfibolica (ad es. nefrite), serpentinite, ardesia anfibobobolica)

Secondo TRGS 517

  • ... il datore di lavoro presuppone che l'amianto sia non presenti nell'estrazione, trasformazione, ritrattamento e riciclaggio di materie prime minerali provenienti da rocce non elencate nell'appendice 1.

Inoltre, secondo TRGS 517 n. 1 cpv. 4, il legislatore osserva che

  • ... il datore di lavoro può presumere che il tenore in massa di amianto nelle materie prime minerali, come quelli trovati nelle cave della Repubblica federale di Germania, sia inferiore a 0,1 per 100, cosicché il divieto di produzione e di utilizzazione conformemente alla sezione 18 in combinato disposto con l'allegato IV, n. 1, punto 2, punto 3, della GefStoTV non sia colpiti. '

Questa ipotesi è sbagliata! Numerosi studi sulle frazioni di asfalto hanno dimostrato che soprattutto nei gabbros e noriti concentrazioni di fibre dell'OMS > 0,1%, concentrazioni totali di fibre > 0,5% e livelli totali di amianto (particelle fibrose e non fibrose) possono verificarsi nell'intervallo di diversi punti percentuali.

Metodo di indagine

Nella scissione di rocce classificate come potenzialmente contenenti amianto secondo TRGS 517, occorre determinare il tenore di fibre di amianto respirabile (OMS). 
Ciò avviene conformemente al metodo 4, appendice 2 del TRGS 517:

  • Determinazione del tenore di massa dell'amianto di materiali compatti (ad esempio pezzi di pietra ollare, pietra naturale), utilizzando le quali possono essere prodotte polveri inalabili (ad esempio mediante foratura, segatura, fresatura, macinazione)

secondo la procedura IFA / BIA 7487:

  • Metodo per la determinazione analitica del basso tenore di massa delle fibre di amianto in polveri, polveri e polveri utilizzando REM/EDX (figura chiave 7487). In: IFA/BIA Workbook Measurement of Hazardous Materials. 18. Lfg. IV/97. Ed.: Berufsgenossenschaftliches Institut für Arbeitsschutz, Sankt Augustin. Erich Schmidt, Bielefeld 1989 — Losebl.

 

In questo complesso processo, i campioni di asfalto solitamente presenti come nuclei di perforazione sono rotti e omogeneizzati, il contenuto di bito/catrame viene estratto mediante ricottura o dissoluzione. Successivamente, il materiale viene macinato in granulometria < 100 µm e almeno un sottoinsieme della polvere campione. Acqua sospesa. L'acqua viene filtrata e il filtro applicato viene esaminato mediante scansione microscopica elettrone/radiografia microanalitica.

Con un'alta sensibilità dello 0,008%, è possibile determinare bassi livelli di amianto.

Se la concentrazione di fibre di amianto (OMS) è > 0,008%, devono essere prese adeguate misure di protezione durante la manipolazione del materiale. Secondo GefStoffv, è vietata una concentrazione totale di fibre di amianto > 0,1% e il materiale deve essere smaltito.

 

Parole di chiusura

La gestione di questo problema nei singoli stati federali differisce. Attualmente, solo nella Bassa Sassonia, in parte ad Amburgo e nello Schleswig Holstein sono testati secondo TRGS 517/IFA/BIA 7487, in altri stati federali (ad esempio NRW) si presume che l'asfalto possa contenere amianto e adotti misure protettive, ad esempio quando si fregano superfici di traffico (aspirazione, fresatura a caldo, fresatura a umido). La maggior parte dei Länder non dispone di informazioni sulla movimentazione del TRGS 517 nel settore della costruzione di strade.

È certamente necessario agire per uniformare l'applicazione dei requisiti giuridici validi a livello nazionale. Si pone anche la questione se abbia senso continuare a estrarre rocce, come Gabbros, il cui potenziale di pericolo è sufficientemente noto, e trasformarle in trucioli. E che dire della rete di binari della ferrovia, dove i letti dei binari sono principalmente «afferrati» con il basalto?

Analisi dell'amianto0

Analisi affidabile dell'amianto mediante microscopia elettronica a scansione, SEM/EDXORDINA SUBITO!

Sono a disposizione per una consulenza!

  • Tel.: +49 (0)5505 // 940 98-0
  • Fax: +49 (0)5505 // 940 98-260

Notizia

30/lug/2020

Nachholtermin: vdu-Schulung zum Thema „LAGA PN 98“ im September 2020 in Hannover

Nachholtermin der vdu-Schulung „LAGA PN 98“ anberaumt zum 16. September 2020. vdu-Geschäftstelle in Hannover eruiert Interessenlage und bittet um Mitteilung der Teilnehmerzahl.  Per saperne di più

23/mar/2020

INTERSCHUTZ si trasferisce nel 2021

La fiera leader nel settore degli incendi, dei soccorsi, della protezione civile e della sicurezza sarà rinviata da giugno di quest'anno a giugno 2021 a causa dell'attuale situazione pandemica. Per saperne di più

19/mar/2020

Ancora in servizio nonostante Corona

Nonostante la situazione critica, siamo ancora pienamente operativi grazie a misure interne mirate. Per saperne di più

';