Logo

Asbestosi: perché è sempre più comune

All'inizio di gennaio, ARD ha riferito in merito all'asbestosi e al problema del suo riconoscimento come malattia professionale da parte dell'associazione di categoria dell'assicurazione di responsabilità civile dei datori di lavoro. Dal 1993, l'uso dell'amianto è stato vietato a causa dell'alto rischio di cancro. Tuttavia, l'inquinante dell'edificio continua a causare il cancro - il numero di casi è addirittura aumentato notevolmente negli ultimi anni: da 1.546 a metà degli anni Novanta a 4.938 all'anno, che sono più del triplo. Il cancro non si manifesta fino a decenni dopo il contatto con l'amianto, motivo per cui molte presunte vittime non ricevono una pensione per infortunio. Di conseguenza, il riconoscimento dell'asbestosi come malattia professionale sta diventando meno frequente.

Il problema è che l'asbestosi non è considerata una malattia professionale fino a quando non si compiono i cosiddetti "anni delle fibre": Ci deve essere un totale di 25 anni in cui l'amianto è stato manifestamente presente sul posto di lavoro. Se la persona affetta da asbestosi non può provarlo, non viene riconosciuta come malattia professionale. Questo riconoscimento da parte dell'Associazione dell'assicurazione di responsabilità civile del datore di lavoro è il presupposto per un'assistenza sanitaria e una previdenza più adeguata.

Il periodo che intercorre tra l'esposizione all'amianto sul lavoro e lo sviluppo del cancro ai polmoni può arrivare fino a 40 anni. Di conseguenza, decenni dopo che l'amianto è entrato nei polmoni, le persone colpite possono difficilmente dimostrare se e quanto hanno inalato. E poiché il cancro ai polmoni può avere altre cause, questo rende molto più difficile da dimostrare. L'avvocato Miriam G. Battenstein spiega: "L'amianto è il più grande killer nel campo delle malattie professionali in Germania e ci sono migliaia di casi."

Fonte: https://www.daserste.de/information/wirtschaft-boerse/plusminus/sendung/asbestose-warum-asbestopfer-immer-seltener-unfallrenten-bekommen-100.html

';