Logo

Determinazione dell'amianto in intonaci, riempitivi e adesivi per piastrelle — Nuova Direttiva VDI 3866, foglio 5:2017 -06 contraddittorio

Spachtelmasse Asbest-AnalyseNel giugno 2017, la direttiva VDI 3866, foglio 5 ha lasciato la sua fase di progetto biennale ed è valida nella versione riveduta. Con descrizioni dettagliate dei metodi di preparazione e di esame per singoli gruppi di sostanze, offre innovazioni significative per la pratica nel laboratorio dell'amianto. Sulla base del collaudato metodo BIA (IFA) 7487 e ISO 22262-2, esso descrive metodi di preparazione e analisi, che consentono anche l'analisi di prodotti tecnici < 1% in massa di amianto con una rilevabilità stimata pari o superiore allo 0,001%.

Esistono tuttavia palesemente contraddizioni tra l'allegato B («Analisi dei campioni a basso tenore di amianto < 1%») e la parte principale della direttiva, in particolare per quanto riguarda la densità di occupazione dei filtri durante le prove in sospensione e l'ingrandimento da applicare per la rilevazione delle fibre sottili di 0,2 µm.

È inoltre sorprendente che tutte le disposizioni elencate nell'allegato B della VDI non siano state incluse nel progetto del 2015 e non siano state pubblicate in un progetto riveduto entro i due anni successivi alla versione finale, cosicché non erano possibili obiezioni e un dialogo costruttivo.

Nonostante il fatto che il limite di rilevazione per l'amianto sia basso di un fattore di 100, i risultati qualitativi con una stima del contenuto di massa non sono ancora «risultati ai sensi del GefStoTV per determinare il limite inferiore o superiore dello 0,1%». In definitiva, solo la complessa procedura IFA (BIA) 7487 e ISO 22262-2 sono ancora disponibili a tale scopo.

Per saperne di più

';