Casa > Panoramica dei servizi analitici > Analisi della fluorescenza a raggi X // XRF > Materie prime e materiali refrattari > spinello

XRF, analisi fluorescenza a raggi X di spinello, pietra spinello, magnesio aspinale

 

Composizione

MgO xAl2O3, installazione di altri ossidi 2 e metalli 3-grado come FeO, MnO, ZnO,Fe2O3,Cr2O3
 

Materie Prime

Depositi di cromite in rocce ultrabasiche. Produzione di spinello da allumina e magnesia mediante fusione in un forno elettrico ad arco = spinello fuso, oppure in forni rotativi o ad asse = spinello sinterizzato.

 

Utilizzare
Altiforni, forni cementizi, forni a vetro, fusione di metalli non ferrosi
 

 

Norme e linee guida per l'analisi a fluorescenza a raggi X di spinello, pietra spinello, spinello di magnesio

  • DIN EN ISO 12677:2013 -02 – Analisi chimica di prodotti refrattari mediante analisi a fluorescenza a raggi X (XRF) - Processo di fusione
  • DIN EN ISO 26845:2008 -06 – Analisi chimica dei refrattari products - Requisiti generali per l'analisi chimica a umido, metodi di spettrometria ad assorbimento atomico (AAS), spettrometria ad emissione atomica con eccitazione mediante plasma accoppiato induttivamente (ICP-AES)
  • DIN 51001:2003 -08 – Test di materie prime e materiali ossidici - Principi generali di funzionamento per raggi X Analisi di fluorescenza (XRF)
  • DIN 51001 Supplemento 1:2010 -05 – Test di materie prime e materiali ossidici - Principi generali di funzionamento per l'analisi a fluorescenza a raggi X (XRF) - Panoramica dei metodi di digestione correlati al gruppo di materiali per la produzione di campioni per la XRF
  • DIN 51081:2002 -12 – Prove di materie prime e materiali ossidici - Determinazione della variazione di massa nella ricottura
  • DIN 51418- 1:2008 -08 – Analisi spettrale a raggi X - Emissione a raggi X e analisi della fluorescenza a raggi X (XRF) - Parte 1: Termini e principi generali
  • DIN 51418- 2:2015 -03 – Analisi spettrale a raggi X - Emissione a raggi X e analisi della fluorescenza a raggi X (XRF) - Parte 2: Termini e nozioni di base per la misurazione, la taratura e la valutazione
             
 

Tipi di esame per l'analisi di spinel, spinel stone e magnesiaspinell

 

 
     

Analisi quantitativa della fluorescenza a raggi X da una digestione di fusione

Programma standard sugli ossidi a 12 elementi, applicabile a tutti i gruppi di sostanze ad eccezione dei materiali ad alto contenuto di ZR

Quando si attraversano gli elementi contrassegnati in verde, il loro

  • intervallo di taratura (intervallo) e
  • il limite pratico di rivelazione (NWG)

 

H

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

He

Li

Be

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

B

C

N

O

F

Ne

Na

Mg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Al

Si

P

S

Cl

Ar

K

Ca

Sc

Ti

V

Cr

Mn

Fe

Co

Ni

Cu

Zn

Ga

Ge

As

Se

Br

Kr

Rb

Sr

Y

Zr

Nb

Mo

Tc

Ru

Rh

Pd

Ag

Cd

In

In

Sb

Te

I

Xe

Cs

Ba

*

Hf

Ta

W

Re

Os

Ir

Pt

Au

Hg

Tl

Pb

Bi

Po

At

Rn

Fr

Ra

**

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

*  

La

Ce

Pr

Sm

Pm

Sm

Eu

Gd

Tb

Dy

Ho

Er

Tm

Yb

Lu

 

 

**  

Ac

Th

Pa

U

Np

Pu

Am

Cm

Bk

Cf

Es

Fm

Md

No

Lr

 

 

Avvertenza:

 

Per effettuare un'analisi standardizzata, abbiamo bisogno di materiale di campionamento analitico fine (< 63 µm) e essiccato (105 °C) nonché del valore della perdita di luminosità (LOI).

La rettificazione, l'essiccazione e la determinazione della perdita di bagliore vengono eseguite, se necessario o non specificate, alle condizioni specificate nel prezzo di listino
XRF.

Programma standard sugli ossidi a 20 elementi, applicabile a tutti i gruppi di sostanze ad eccezione dei materiali ad alto contenuto di ZR

Quando si attraversano gli elementi contrassegnati in verde, il loro

  • intervallo di taratura (intervallo) e
  • il limite di rivelazione pratica (NWG)

 

H

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

He

Li

Be

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

B

C

N

O

F

Ne

Na

Mg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Al

Si

P

S

Cl

Ar

K

Ca

Sc

Ti

V

Cr

Mn

Fe

Co

Ni

Cu

Zn

Ga

Ge

As

Se

Br

Kr

Rb

Sr

Y

Zr

Nb

Mo

Tc

Ru

Rh

Pd

Ag

Cd

In

In

Sb

Te

I

Xe

Cs

Ba

*

Hf

Ta

W

Re

Os

Ir

Pt

Au

Hg

Tl

Pb

Bi

Po

At

Rn

Fr

Ra

**

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

*  

La

Ce

Pr

Sm

Pm

Sm

Eu

Gd

Tb

Dy

Ho

Er

Tm

Yb

Lu

 

 

**  

Ac

Th

Pa

U

Np

Pu

Am

Cm

Bk

Cf

Es

Fm

Md

No

Lr

 

 

Avvertenza:

 

Per effettuare un'analisi standardizzata , abbiamo bisogno di materiale di campionamento analitico fine (< 63 µm) e essiccato (105 °C) nonché del valore della perdita di luminosità (LOI).

La rettificazione, l'essiccazione e la determinazione della perdita di bagliore vengono eseguite, se necessario o non specificate, alle condizioni specificate nel prezzo di listino
XRF.

 

XRF quantitativo da una compressa orodispersibile su 12, 16, 20, 30 o 40 elementi secondo DIN EN ISO 12677 (2012), DIN EN 15309 (2007), DIN EN 19

Per l'analisi di campioni ossidici e ossidabili di varie composizioni come vetro e fibre di vetro, suoli, roccie, materie prime minerali, ceramica e molto altro.
In questo processo, il materiale campione viene posto con un flusso (tetraborato di litio), fuso in atmosfera ossidante, spento come una tavoletta di vetro omogenea e analizzato come tale con alta precisione.

Analisi di screening su 71 elementi

Analisi di screening su 71 ossidi/elementi. Sensibilità 250 µg/g

H

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

He

Li

Be

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

B

C

N

O

F

Ne

Na

Mg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Al

Si

P

S

Cl

Ar

K

Ca

Sc

Ti

V

Cr

Mn

Fe

Co

Ni

Cu

Zn

Ga

Ge

As

Se

Br

Kr

Rb

Sr

Y

Zr

Nb

Mo

Tc

Ru

Rh

Pd

Ag

Cd

In

Sn

Sb

Te

I

Xe

Cs

Ba

*

Hf

Ta

W

Re

Os

Ir

Pt

Au

Hg

Tl

Pb

Bi

Po

At

Rn

Fr

Ra

**

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

*  

La

Ce

Pr

Nd

Pm

Sm

Eu

Gd

Tb

Dy

Ho

Er

Tm

Yb

Lu

 

 

**  

Ac

Th

Pa

U

Np

Pu

Am

Cm

Bk

Cf

Es

Fm

Md

No

Lr

 

 

Avvertenza:

 

Per effettuare un'analisi standardizzata, abbiamo bisogno di materiale di campionamento analitico fine (< 63 µm) e essiccato (105 °C) nonché del valore della perdita di luminosità (LOI).

La rettificazione, l'essiccazione e la determinazione della perdita di bagliore vengono eseguite, se necessario o non specificate, alle condizioni specificate nel prezzo di listino
XRF.

 

Il Fundamental Parameter Program Omnian è utilizzato per XRF indipendente dalla matrice, quantitativa, semi-quantitativa o qualitativa di campioni sconosciuti di diverse proprietà del materiale e composizioni (inorganiche e organiche). Il materiale campione può essere preparato in forma preparata o con una composizione adeguata (radiografia e sottovuoto!) e la texture superficiale possono essere analizzate non preparate e non distruttive, per cui si possono determinare le concentrazioni di elementi tra il limite di rilevazione, solitamente 250 µg/g e 100%.

Analisi dell'amianto0

Analisi affidabile dell'amianto mediante microscopia elettronica a scansione, SEM/EDXORDINA SUBITO!

Sono a disposizione per una consulenza!

  • Tel.: +49 (0)5505 // 940 98-0
  • Fax: +49 (0)5505 // 940 98-260

Notizia

29/nov/2022

Follow-up report: 31st Forum Asbestos and other Building Pollutants

For the 31st time, the Forum Asbestos took place at the Haus der Technik in Essen on November 10th and 11th, 2022. In order to do justice to the continuing situation, this year there was the possibility to participate in person on site, as well as to join online. Here is a summary of our impressions of the conference: Per saperne di più

13/ott/2022

New vdu trainings until the end of 2022

By the end of 2022, the Association of German Testing Laboratories (vdu) would like to hold training at the vdu office in Hannover. As a member of the vdu, we are pleased to point out this interesting opportunity.  Per saperne di più

16/set/2022

La pulizia non corretta dei tetti in amianto porta a pene detentive e pecuniarie

È necessaria una particolare cautela quando si ha a che fare con l'amianto. La polvere di amianto può essere rilasciata non solo durante i lavori di ristrutturazione, ma anche quando le coperture in amianto vengono pulite in modo improprio. Chi non rispetta le norme mette in pericolo se stesso e i suoi simili e rischia pesanti sanzioni. Per saperne di più